Confronto: Vray vs. KeyShot
(0)
Percorso: Articoli/
RECENSIONI/

Confronto: Vray vs. KeyShot

9991Vray vs KeyShotSia Vray che KeyShot possono essere entrambi considerati ottimi strumenti nel loro genere. Sarebbe infatti sbagliato effettuare un confronto diretto fra i due poichè pur essendo entrambi dei renderizzatori, hanno target ed utilizzi differenti. Una qualità delle immagini maggiore per uno ma una semplicità ed immediatezza d`uso per l`altro. Quale fra queste due prerogative scegliere dunque?


882


Confronto: Vray vs. KeyShot

0.00€

0.00€

Un vecchio proverbio ricorda che non è possible avere la botte piena e moglie ubriaca. Allo stesso modo parlando di renderizzatori, non è possibile avere un software immediato e rapido da utilizzare ma allo stesso tempo capace di restituire immagini impeccabili (almeno con la potenza di calcolo attuale). Se infatti Vray può essere considerato il migliore fra i due in termini di qualità di immagine raggiungibile, non si può dire altrettanto per l`immediatezza e la semplicità d`uso che vede invece KeyShot posizionarsi sul podio. In sostanza, Vray dispone di una serie di parametri e opzioni che conferiscono maggiore controllo sulla scena e raggiungere dunque risultati nettamente superiori, per contro tali parametri vanno regolati e questo di sicuro il software non lo fa in automatico e viene quindi richiesta una certa perizia dall`utente che spesso non possiede o semplicemente non può permetterselo in termini di tempo.

Per rispondere dunque in maniera esauriente e precisa alla domanda: quale dei due è migliore? Si deve in primo luogo  stabilire per cosa dovrà essere utilizzato il renderizzatore. In sostanza, la qualità di resa raggiungibile con Vray è nettamente superiore rispetto a KeyShot. Tuttavia KeyShot potrebbe rivelarsi più "efficace" nel caso in cui si desiderasse ottenere un rendering "veloce veloce", senza dover intervenire troppo sui vari parametri ed ottenere risultati "quasi realtime" e poter così studiare l`applicazione di uno o l`altro materiale.

Tanto per intenderci, la stessa tecnologia di KeyShot (naturalmente personalizzata alla specifiche esigenze) è stata adottata efficacemente da Pininfarina per ottenere anteprime di visualizzazione e poter così valutare efficacemente l`estetica di automobili ed oggetti di design.

KeyShot si rivela dunque un validissimo strumento per scopi specifici ma è bene stabilire a monte l`uso che se ne dovrà fare. Ad esempio per uno studio di interni architettonici potrebbe non rivelarsi la scelta giusta poichè, non disponendo di punti luce e di algoritmi Radiosity che ne consentano un`adeguata illuminzione (la scena di KeyShot viene infatti illuminata tramite global illumination e mappe HDRI), non è possibile illuminare i vari ambienti come solitamente si fa con un renderizzatore più tradizionale come Vray.

Detto questo, potremmo approfondire ulteriormente gli aspetti inerenti al dubbio proposto da questa domanda, ma sarebbe il caso di analizzare nel dettaglio l`uso specifico che ne dovrà fare l`utente