Percorso: Articoli/
(0)
Benchè la libreria di materiali disponibili all’interno di Rendeitioner possa apparire scarna, suggeriamo di utilizzarla comunque al fine di attribuire, in una prima fase un`idea del rendering della scena e personalizzare in un secondo momento i parametri dei materiali già assegnati al modello. In quesot modo, si potrà definire l’aspetto finale del rendering con maggior cura e definire dunque i materiali con maggior dettaglio. Per farlo sarà sufficiente seguire una semplicissima procedura prevista dal software, tuttavia nel caso in cui si ritenesse tale procedimento troppo oneroso in termini di tempo e si preferisse l`idea di dotarsi di una libreria già pronta, sarà sufficiente seguire il link accessibili dal pulsante "Launch Shop" riportato all`interno dell`interfaccia di Renditioner. Tramite questo link, si potrà accedere allo store online di librerie gratuite o a pagamento per Renditioner. Di seguito le riportiamo i dettagli di quanto appena detto in modo da consentire all`utente di decidere se personalizzare i materiali o acquistarne di nuovi già fatti.
(0)
Per applicare all`interno di SketchUp un`immagine su di una mesh, è necessario per prima cosa allinearla a quest`ultima ed effettuare successivamente la proiezione. Tale procedimento è valido anche per applicare una mappa satellitare, estratta eventualmente da Google Earth sul modello di un terreno eseguito tramite curve di livello o tramite rilievi opportuni. Per farlo è sufficiente seguire con ordine i passaggi suggeriti di seguito.
(0)
È risaputo che "crackare" il software è illegale ma qualcuno potrebbe non sapere che tale pratica, per alcuni sistemi di protezione, potrebbe danneggiate irrimediabilmente l` installazione del software originale. Vediamo di che si tratta e come rimediare eventualmente al problema.
(0)
Per aggiungere o semplicemente inserire la licenza di SketchUp all`interno dell`applicazione è molto semplice, è sufficiente infatti cliccare sul pulsante Aggiungi Licenza riportato nella finestra che compare all`avvio di Sketchupe e seguire poi le istruzioni esposte di seguito.
(0)
In questo articolo vengono elencati i passaggi necessari a sbloccare la demo di SketchUp PRO, disponendo di una licenza e dei relativi codici di attivazione. Naturalmente tali indicazioni sono riportate per chiunque abbia già scaricato la demo di SketchUp Pro e la abbia installata sulla propria macchina secondo le procedure previste per l`installazione del software in questione.
(0)
Non tutti i computer sono uguali. Tale affermazione è confermata dal fatto che inspiegabilmente alcune applicazioni funzionino in modo impeccabile su alcune macchine e in modo pessimo su altre al punto da rendere il software addirittura inutilizzabile. Purtroppo anche SketchUp, pur essendo una delle applicazioni più solide in commercio, non è immune da tale afflizione ed esistono alcune configurazioni hardware che rendono l`uso del software praticamente inutilizzabile. Fortunatamente esistono alcuni controlli (che riportiamo in questo articolo) da effettuare prima di decretare definitivamente la sostituzione dell`hardware.
(0)
All`interno di SketchUp, non si dispone di uno strumento in grado di generare direttamente delle sfere o delle semisfere, tuttavia è possibile creare oggetti di questo tipo adottando solo un piccolo accorgimento nell`utilizzo degli strumenti che SketchUp già dispone. Di seguito illustriamo i passaggi chiave necessari a generare oggetti sferici e no solo, poiché potranno essere utilizzati per qualunque altro tipo di oggetto come ellissoidi o paraboloidi utilizzando semplicemente i profili adatti.
(0)
Al fine di visualizzare un modello in 3d all`interno di Rhinoceros in modo ombreggiato ma senza visualizzare le entità curvilinea di costruzione come lo stesso wireframe di rappresentazione delle superfici, non è necessario disporre di alcun plugin specifico ma di una buona scheda grafica che consenta di visualizzare i modelli, ricorrendo all`accellerazione hardware delle OpenGL. Per visualizzare dunque il modello all`interno di Rhinoceros, come appena esposto, è sufficiente seguire una piccola procedura che illustriamo di seguito passo dopo passo.
(0)
E` ormai risaputo che il formato JPG è sicuramente quello più diffuso ma è altrettanto noto che come qualità può spesso lasciare a desiderare a causa dell`elevato livello di compressione che un`immagine può raggiungere attraverso questo tipo di formato. In ambito di rendering, i formati di esportazione del rendering che prediligiamo di più sono quelli di tipo non compresso come i noti BMP o PNG. Oltre a questi va tuttavia preso in seria considerazione il formato HDRI che, per la sua quantità di informazioni in grado di catturare, sta sempre più imponendosi e diffondendosi non solo in uno stretto ambito come quello della Computer Grafica.
(0)
E` possibile installare Rhino con stesso numero di serie sul portatile e sul computer dell`ufficio? Rhino è sempre stato dotato di un sistema di protezione molto flessibile e liberale, tuttavia con la nuova versione sembra che qualcosa sia cambiando e che con l`attivazione online sembrerebbe che sia diventato necessario utilizzare zoo per l`installazione su più macchine. Diamo quindi seguito a questa frequente domanda degli utenti che hanno acquistato la versione 5 di Rhino ed intendo installarla su più postazioni.

« Previous 1 2 3 Next »